Menu
FanduCorriere Locride
Abilitati in Romania. Il consiglio di stato accoglie definitivamente l’appello: la abilitazione all’insegnamento in Romania e il titolo di studio conseguito in Italia non necessita di mutuo riconoscimento. Il Miur ha violato l’art.45 tfue e l’art.1

Abilitati in Romania. Il consi…

«Di particolare import...

Reggio. Alla ricerca del verde pubblico tra incuria e abbandono

Reggio. Alla ricerca del verde…

«La vicenda della riap...

Poste Italiane tra le aziende più attrattive del mondo del lavoro per gli studenti universitari Calabresi

Poste Italiane tra le aziende …

«L’Azienda, guidata da...

Giovani Avvocati reggini - traguardi e prospettive

Giovani Avvocati reggini - tra…

Lo scorso 20 Luglio 20...

Gioiosa Jonica (RC): Al via il FilMuzik Art Festival

Gioiosa Jonica (RC): Al via il…

FilMuzik arts festival...

Poste Italiane: prosegue il piano di riaperture da lunedì 27 luglio torna disponibile l’ufficio di Locri1

Poste Italiane: prosegue il pi…

Reggio Calabria, 23 lu...

Reggio. “Scatti tra Cielo e Terra: l’Astronomia per la legalità e l’inclusione sociale”

Reggio. “Scatti tra Cielo e Te…

«Venerdì a Palazzo Cor...

EasyPark arriva a Roccella Ionica: «ora la sosta si paga anche con l’app»

EasyPark arriva a Roccella Ion…

21 luglio 2020 Da ogg...

A Sant'Ilario dello Jonio : La mostra di Celestino Gagliardi, il racconto di Rehab, l'incontro con Lou Palanca e il loro "Mistero al Cubo", la musica di Gabriele Albanese con la partecipazione speciale di Paolo Sofia

A Sant'Ilario dello Jonio : La…

Venerdì 17 luglio 2020...

In Calabria la finale nazionale delle Olimpiadi di Astronomia: «Il Planetarium Pythagoras scelto tra le 12 sedi nazionali»

In Calabria la finale nazional…

La finale nazionale 20...

Prev Next

Deceduto il Luogotenente dei Carabinieri Antonino Pricoco

  •   Antonella Italiano
Deceduto il Luogotenente dei Carabinieri Antonino Pricoco

di Cosimo sframeli 

Dopo una lunga e logorante malattia, sopportata con coraggio e discrezione, nel silenzio della fede, per come ha vissuto, all’età di 68 anni, si è spento il Luogotenente dei Carabinieri ® Antonino Pricoco. In Calabria e in Sicilia, si è distinto con onore per equilibrio e determinazione al servizio della Patria e della gente. Con mani liberi e schiena dritta, ha operato nei paesi pre-aspromontani, caratterizzandosi comandante privo di remore contro la ‘ndrangheta, che ha sapientemente combattuto sino alla fine, spiccando per essere instancabile e insostituibile “combattente”, qualità riconosciute dai superiori, dai magistrati, dai colleghi, dalle persone perbene. Numerosissimi le indagini su gravi fatti commessi da criminali: omicidi, sequestri di persona, ecc., che hanno permesso di arrestare i tanti responsabili a vario titolo, anche eccellenti, concludendo i processi con condanne esemplari per gli imputati. A causa delle sue molteplici attività investigative, comunicate alla Procura della Repubblica di Palmi, Pricoco è stato destinatario di un attentato alla vita,  che ha scampato per mera fortuna e per la sua pronta reazione.        

Antonino Pricoco, catanese di nascita e calabrese di adozione, ha iniziato la carriera militare nel 1972 presso le Scuole Sottufficiali Carabinieri di Velletri e Firenze. Ha retto il  comando delle Stazioni Carabinieri di Delianuova, Marina di Ragusa, Messina-Giostra, San Ferdinando e Sant'Eufemia d'Aspromonte dove ha ricevuto la " cittadinanza onoraria", nonché addetto del "Servizio di Sicurezza" di “MarSicilia”. Ha concluso la sua brillante carriera nelle funzioni di Comandante di Sezione del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria. E' stato insignito dal Presidente della Repubblica Italiana dell'onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, nonché della Medaglia d'Oro Mauriziana per “dieci lustri di servizio benemerito e con elevato rendimento” Nel 2017 è stato insignito dal Presidente Nazionale dell'Associazione "Nastro Verde" dell'onorificenza di "Cavaliere Mauriziano" (Regie Patenti Magistrali del 19 luglio 1838, D.L. n. 66 e DPR n. 90 del 15 marzo 2010).

Ricordato come un galantuomo d’altri tempi, discreto ed altruista, ha rappresentando l’Arma con trascinante esempio e straordinaria dedizione al dovere. A Taurianova, per l’emergenza del Covid-19, non stato possibile organizzare un sobrio funerale, denso di spiritualità e commozione, per gli “ex” commilitoni, con i quali ha convissuto e condiviso esperienze straordinarie. Le comunità dove ha svolto servizio ha espresso cordoglio alla famiglia e all’Arma dei Carabinieri per aver perduto uno dei più validi fedele servitore della Legge. Supportati dalla fede e uniti nella preghiera, giungano alla moglie e ai tre figli, da parte di tutti noi colleghi e amici, le più sentite condoglianze, con la consapevolezza che Antonino, da quell’angolo di cielo riservato a noi Carabinieri, saprà proteggere  ed illuminare il nostro cammino. Un ideale abbraccio a te, Antonino, amico e collega, che mi ci hai preceduti, andando avanti, nei Cieli Blu.  

Tenente dei Carabinieri ® Cosimo Sframeli

Presidente dell’Associazione Nastro Verde della Calabria