Menu
Corriere Locride
Il docufilm “Terra Mia” di Ambrogio Crespi vince al Festival Internazionale del Cinema di Salerno

Il docufilm “Terra Mia” di Amb…

TERRA MIA non è un pa...

Diocesi di Locri-Gerace: « Monsignor Cornelio Femia è tornato alla Casa del Padre»

Diocesi di Locri-Gerace: « Mon…

Questa sera, all’età d...

Nota stampa del Partito Comunista calabrese sulla Sanità regionale

Nota stampa del Partito Comuni…

«Stamane, una delegazi...

Bovalino. Nota stampa del Capogruppo Gruppo consiliare di “Nuova Calabria” sull'emergenza rifiuti

Bovalino. Nota stampa del Capo…

«L’emergenza rifiuti d...

Discarica Comunia, Tansi vs Verduci: “Il vero allarme è sottacere i problemi ai cittadini”

Discarica Comunia, Tansi vs Ve…

«Il geologo replica al...

"Riace che incontra il mare". Martedì 19 all'hotel Federica di Riace Marina la prima presentazione del romanzo di Giuseppe Gervasi

"Riace che incontra il ma…

Inizia martedì 19 nove...

Elezioni Regionali. Santo Biondo (Uil Calabria): «Siamo disponibili al confronto costruttivo con chi ne abbia la volontà»

Elezioni Regionali. Santo Bion…

«Che i bisogni della C...

Bovalino. "Emergenza rifiuti": Avviso del Sindaco  Avv. Vincenzo Maesano

Bovalino. "Emergenza rifi…

C O M U N E  ...

Nasce "il Sipario", la nuova rivista calabrese diretta da Vincenzo Varone

Nasce "il Sipario", …

il SIPARIO Periodico ...

Riace: «Trifoli resta alla guida del suo Comune e continua a portare avanti il suo impegno con gli elettori»

Riace: «Trifoli resta alla gui…

RIACE - Con ordinanza ...

Prev Next

Reggio. Atto vandalico contro l’Istituto Comprensivo “Catanoso - De Gasperi”

  •   Redazione
Reggio. Atto vandalico contro l’Istituto Comprensivo “Catanoso - De Gasperi”

Il rientro sui banchi di scuola, dopo il ponte dei morti, all’Istituto “Catanoso - De Gasperi”, ubicato in via Reggio Campi II tronco, non è stato per nulla piacevole. Il portone d’ingresso della Scuola Secondaria di primo grado “De Gasperi”, è stato imbrattato da un mix di uova e farina che ha  ricoperto le quattro vetrate e la scalinata di accesso all’edificio. Il Dirigente scolastico,  Prof.ssa Sonia Barberi, ha disposto tempestivamente la pulizia dell’area, per non interrompere il pubblico servizio e garantire il regolare afflusso degli studenti, e contestualmente ha sporto denuncia alle autorità competenti. «E’ un atto gravissimo perché la scuola, come sede istituzionale, è presidio di legalità ed avvia percorsi di formazione dei futuri cittadini responsabili - dichiara, subito dopo l’accaduto, la Dirigente Barberi - Si tratta di un luogo che, per sua vocazione, accoglie e non è da attaccare o vandalizzare». Un gesto indecoroso che non intacca i percorsi di collaborazione attiva e partecipativa avviati dall’Istituto Comprensivo reggino nell’ultimo triennio. Un dialogo costante tra le due agenzie educative per antonomasia, scuola e territorio, che ha abbracciato tutti i suoi membri, dalle famiglie alle associazioni e alla parrocchia. Di fronte all’episodio, però, una domanda sorge spontanea: atto vandalico o ragazzata di cattivo gusto?

Tatiana Galtieri