Menu
FanduCorriere Locride
Reggio Calabria. Il Circolo Culturale “G. Calogero” organizza il convegno “La Rivolta di Reggio del 1970 tra società cultura e storia”

Reggio Calabria. Il Circolo Cu…

In occasione del cinqu...

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PALMI. Iniziato il delicato intervento di restauro della monumentale statua di San Girolamo a Cittanova

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PAL…

È iniziato il delicato...

Gli alunni del “Gemelli Careri” di Oppido Mamertina alla quinta edizione del concorso “Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”, con un corto su “lo scoglio dell’ulivo di Palmi”

Gli alunni del “Gemelli Careri…

Il progetto didattico,...

Poste Italiane contribuisce allo sviluppo economico e sociale del paese

Poste Italiane contribuisce al…

«Nel 2019 le attività ...

Bovalino: l'Adda richiede segnaletica e spazi per disabili

Bovalino: l'Adda richiede segn…

L'associazione Adda, s...

"Distanti", il nuovo libro edito da Falzea

"Distanti", il nuovo…

di Cosimo Sframeli Un...

Respinto il ricorso della Palmese retrocessa in Eccellenza. Adesso si va al Tar

Respinto il ricorso della Palm…

di SIGFRIDO PARRE...

Poste Italiane ottiene l’attestato ISO 26000

Poste Italiane ottiene l’attes…

L’Azienda aderisce al ...

UNHCR e Intersos a Camini per la Giornata mondiale del rifugiato  Incontri e dibattiti il 23 e 24 giugno nel paese dell'accoglienza

UNHCR e Intersos a Camini per …

UNHCR (Alto commissari...

Nour Eddine Fatty e l'esilio del flautista: «Nella Locride la presentazione del libro del grande musicista»

Nour Eddine Fatty e l'esilio d…

Dice di aver sempre pe...

Prev Next

Siderno (RC): veleno per i cani della "Rotonda". L'ENPA sporge denuncia

  •   Redazione
Siderno (RC): veleno per i cani della "Rotonda". L'ENPA sporge denuncia

Indagano i Carabinieri della stazione di Siderno sul ritrovamento, nei giorni scorsi, di veleno presumibilmente destinato ai 6 cani randagi che stazionano, accuditi da persone della zona, alla "Rotonda" di Siderno (RC). Sull'asfalto e dentro ciotole con il cibo per i cani (croccantini, carne, riso e altro) volontari dell'Enpa hanno ritrovato del veleno, verosimilmente lumachicida e, dopo aver allertato i vigili urbani che hanno sequestrato le ciotole e il contenuto per le analisi, hanno sporto regolare denuncia contro ignoti. Un gesto brutale e incivile che non può rimanere impunito. Lo spargimento di esche e bocconi avvelenati è un reato gravissimo, punito con un'ammenda di 1500 euro, e nel caso di avvelenamento di animali punito dal codice penale agli articoli 544bis (maltrattamento) e 544ter (uccisione di animale) con un'ammenda da 1000 a 5000 euro e la reclusione da 3 a 10 anni.

I volontari dell'Enpa avevano già portato a conoscenza del Comune, gestito dai commissari prefettizi dopo lo scioglimento, la situazione dei cani della Rotonda e dei tantissimi animali vaganti sul territorio cittadino, chiedendo per loro uno spazio da adibire a rifugio, per metterli in sicurezza e cercare loro adozione, togliendoli dalla strada. Una misura necessaria, secondo l'ENPA di Siderno, per fronteggiare e arginare l'allarme randagismo che da anni gli animalisti rilanciano ai vari livelli istituzionali senza trovare risposte. 

La zona in cui è stato ritrovato il veleno, il cui rilascio sul territorio già di per sé costituisce reato, è pattugliata di continuo da Carabinieri e Polizia ed è già stato avviato l'iter perché questa, e altre aree della città, siano sottoposte a videosorveglianza. «Di fronte a gesti barbari e incivili come questi non possiamo certo restare a guardare – dicono i volontari – Chiediamo quindi ancora una volta ai Commissari che, al più presto, si attivino le procedure per l'assegnazione di un terreno, idoneo alla realizzazione di un rifugio per cani e gatti vaganti, in comodato d'uso, da gestire in maniera autonoma, senza fondi pubblici, ma attraverso le donazioni dei volontari. Purtroppo ignoranza e cattiveria hanno generato un clima di odio attorno ai cani randagi, ma ci sono tante persone che invece li amano e li rispettano. Siderno ha l'occasione di dimostrare il proprio grado di civiltà chiedendo per questi esseri viventi attenzione, dando loro un luogo in cui essere accolti e accuditi. Aspettiamo dalle istituzioni comunali una risposta».


Tags

Siderno,