Menu
Corriere Locride
Il Parco Archeologico urbano di Brancaleone Vetus chiuso ai visitatori; l'appello della Pro-Loco!

Il Parco Archeologico urbano d…

Non si arresta la cont...

La democrazia a zumpa filici (Africo e dintorni)

La democrazia a zumpa filici (…

di Bruno Salvatore Luc...

Poste Italiane: a Reggio Calabria un’azienda a misura di bambino

Poste Italiane: a Reggio Calab…

Reggio Calabria, 6 dic...

Sant'Ilario dello Jonio.  Sabato 7 dicembre l'evento: "Tra racconto e riflessioni le migrazioni del passato e del presente", con Mimmo Gangemi, Ilario Ammendolia e la musica di Fabio Macagnino

Sant'Ilario dello Jonio. Saba…

Sabato 7 dicembre, all...

"Fondo per le Non Autosufficienze": pubblicato il Bando che coinvolge tutti i cittadini residenti a sud di Locri

"Fondo per le Non Autosuf…

Il presente avviso, pr...

Presentato a Lamezia Terme «Leopardi e L’Infinito» di Raffaele Gaetano

Presentato a Lamezia Terme «Le…

Presentato sabato scor...

Nota stampa della Fsi - Usae sull'adempimento dei LEA regionali in sanità

Nota stampa della Fsi - Usae s…

FSI - USAE FEDERAZIONE...

Reggio: «Comitati “politici” per risolvere i problemi dei cittadini?»

Reggio: «Comitati “politici” p…

«Non abbiamo la presun...

Locride. Riunione dei Commissari dei Circoli di Fratelli d’Italia di Ardore, Bovalino, Caulonia, Gioiosa Ionica e Siderno: «soddisfazione per la nomina del nuovo Commissario Regionale»

Locride. Riunione dei Commissa…

«Dopo i proficui lavor...

Prev Next

Cinquefrondi. Il Comune ha festeggiato ieri i cent’anni della signora Maria Assunta Scali

Il Comune ha festeggiato ieri i cent'anni di una delle sue concittadine più longeve, la signora Maria Assunta Scali. Dedita al lavoro e alla famiglia, Maria Assunta si è sposata a soli sedici anni e a distanza di un anno ha avuto il primo figlio. Ha iniziato a lavorare fin da piccola, aiutando il nonno in campagna, e negli anni '60, poco dopo essersi sposata, ha aperto un negozio di generi alimentari. Ha avuto una vita dura, poiché a 36 anni si è ritrovata vedova e si è dovuta occupare dei suoi sei figli quasi da sola. Ha sempre però potuto contare sull'affetto della sua numerosa famiglia, che oggi conta 20 nipoti e 25 pronipoti.

In questo giorno così importante, il Sindaco e l'Amministrazione hanno fatto visita alla festeggiata, omaggiandola con un mazzo di fiori.

Cent'anni sono sicuramente un gran bel traguardo e l'Amministrazione, sempre sensibile e pronta alle questioni sociali, non poteva non celebrare i festeggiamenti con la concittadina.

Leggi tutto

Cinquefrondi. La Giunta comunale monitora l'andamento del censimento del servizio idrico ed adotta il sistema transitorio ove opportuno

Continua incessante il lavoro organizzatorio e di studio per rendere concreto quanto deliberato da parte dell'attuale Amministrazione Comunale sul servizio idrico, con la nuova articolazione tariffaria e per il superamento delle storicizzate criticità che nel settore sono state da tutti sempre evidenziate ma mai avviate a risoluzione. Negli scorsi giorni la Giunta comunale di Cinquefrondi, su indicazione del Sindaco avv. Michele Conia, ha incontrato le preposte funzioni comunali per una generale analisi delle iniziali informazioni consegnate dalla prima settimana di avvio del censimento delle utenze del servizio idrico di Cinquefrondi. L'assessore comunale a Bilancio e Tributi, avv. Flavio Saverio Loria, in apertura della riunione, ha riassunto le prime risultanze censuarie che si cristallizzano in un numero: ben 1039 rilevazioni. «Come dire – ha evidenziato l'assessore – che il personale incaricato di pubblico servizio dal Comune si è già rivolto a circa un'utenza su tre. Di queste, 312 sono state "informate" del passaggio dell'operatore attraverso il rilascio di una cartolina a seguito dell'assenza dell'utente, mentre 727 sono state compiutamente censite. Soprattutto per queste ultime sono state acquisite una moltitudine di informazioni che permetteranno di normalizzare, aggiornandola, l'anagrafica del servizio idrico integrato, producendo sin da subito per una grande maggioranza di famiglie degli effetti positivi che si riverseranno già nelle fatture 2018, in corso di preparazione». « Inoltre – ha concluso l'assessore - grazie alla fattiva e collaborativa partecipazione della comunità, che intendo ringraziare per l'approccio positivo avuto sinora, sono emerse delle criticità sedimentate nel tempo che, riteniamo, devono essere superate con priorità. In particolare, sono state rilevate molteplici utenze che, ancorché prive di contratto, effettuano dei consumi idrici contabilizzati da un contatore intestato ad altro consapevole soggetto, come se – di fatto - si trattasse di utenze di tipo condominiale. Grazie al nuovo sistema di calcolo ed alla premialità per le utenze domestiche residenziali, per la prima volta molti utenti avranno risparmi già a partire dal 2018, cui potranno aggiungersi, per quanti ne avranno diritto, i vantaggi del bonus sociale idrico. A tal proposito stiamo implementando un'apposita sezione dedicata al servizio, già presente sul sito web istituzionale, che invito tutti a visitare per comprendere appieno le opportunità che vengono offerte e così interloquire costruttivamente in maniera da superare ogni problematica ». «Il censimento delle utenze del servizio idrico integrato – ha ricordato il Sindaco di Cinquefrondi, avv. Michele Conia – si è dimostrato un'ineludibile necessità per assicurare innanzitutto alle famiglie la fruizione della nuova tariffa riconosciuta ai consumi idrici giornalieri inferiori a circa 140 litri a persona (51mc l'anno) ed il cui prezzo a metro cubo è progressivamente più contenuto rispetto al passato. Infatti, ad esempio, per una famiglia composta da quattro persone, in possesso di regolare contratto, con un consumo annuo complessivo di 140 metri cubi (pari a circa 96 litri al giorno per persona) il corrispondente risparmio è, dal 2018, di circa 25 euro. Tale risparmio annuo si attesta, per la medesima tipologia familiare, a quasi 21 euro in presenza di un consumo di 180 metri cubi (pari a oltre 123 litri al giorno per persona), mentre si annulla con un livello di consumo di 204 metri cubi, ovverosia quasi 140 litri giornalieri a persona». Per di più il Sindaco, ha inteso riassumere le ulteriori principali novità che caratterizzano l'avviata "rivoluzione" nel e per il servizio idrico. Intanto, in caso di installazione o sostituzione di un contatore, l'utente non dovrà affrontare alcuna spesa poiché sarà cura del Comune occuparsi della relativa fornitura e posa in opera. Ed ancora, per ogni richiesta di attivazione o voltura o cessazione contrattuale presentata entro il corrente anno, l'utente non dovrà sostenere spese. Tutto questo al fine di consentire a tutti di mettersi nelle condizioni migliori per ottenere i vantaggi offerti dal nuovo sistema. Infine il Sindaco, d'intesa con l'assessore Loria, ha dato impulso agli uffici comunale per procedere sollecitamente alla conclusione delle attività di censimento e per presentare alla Giunta una proposta di delibera che, per l'attuale ciclo di fatturazione riferito all'anno 2018, prescriva l'applicazione della previgente tariffa per le utente intestate a persone decedute ovvero per le quali derivano consumi anomali, con conseguente informativa in fattura. Un approccio, questo, civile e benevolo, ma anche determinato e convinto, che sinora la grande maggioranza della popolazione pare apprezzare e per il quale si sta investendo nell'ottica di migliorare il servizio in modo partecipativo, alimentando e coltivando il rapporto con la comunità amministrata.

Leggi tutto

Cinquefrondi. L'Amministrazione Conia debella il precariato: stabilizzati tutti gli ex Lsu/Lpu a 24

La Giunta Comunale, con la Delibera n° 125/2019, ha stabilizzato tutti i DICIOTTO lavoratori ex LSU/LPU del Comune di Cinquefrondi.

Con questo atto coraggioso e senza precedenti finisce, definitivamente, il calvario per tutti questi lavoratori che, per anni, hanno dovuto lottare e manifestare per i propri diritti.

Dopo lunghe giornate di studio e di lavoro si è deciso, non solo di stabilizzarli, ma di impegnare importanti e notevoli somme di bilancio comunale ad integrazione delle somme previste sia dal Governo che dalla Regione, per garantire la copertura, per sempre, di ben 24 ore settimanali.

Da oggi il Comune di Cinquefrondi non avrà lavoratrici e lavoratori precari e non sarà necessario per loro e per le loro famiglie aspettare la notte del 31 Dicembre, come avvenuto negli ultimi anni, per conoscere il loro futuro.

Cinquefrondi Comune Dei Diritti non è uno slogan ma, ancora una volta, una pratica reale.

L'Amministrazione ed il Sindaco Michele Conia sono stati al fianco dei precari già da molto tempo prima di essere eletti, partecipando attivamente alle loro lotte anche nelle strade e nelle piazze.

- " Siamo fermamente convinti che la precarietà non abbia conseguenze solo economiche, ma anche personali e psicologiche impedendo a chi la vive di immaginare un futuro per se e per i propri figli; spinti da questa profonda convinzione, con coerenza, abbiamo deliberato di dare dignità a persone che lavorano e garantiscono servizi fondamentali ai cittadini.

La scelta è stata fatta volutamente per TUTTI indistintamente, senza differenze o discriminazioni di alcun tipo perchè riteniamo che il lavoro non possa e non debba essere oggetto di speculazione politica.

Sono queste le scelte di amministratori umili che provengono dal mondo del lavoro e che conoscono i sacrifici, che danno un senso vero all'agire di questi "QUATTRO RAGAZZI" che oggi riescono a dare serenità a queste famiglie e, basta questo, che nessuno mai prima aveva fatto, per continuare ad essere orgogliosamente dei giovani "incapaci ed inesperti".

Questa sera, dormiremo felici e sereni, avendo stabilizzato prima di tutto la nostra coscienza di amministratori che mettono le persone ed i diritti prima di ogni altro calcolo o scelta." -

Michele Conia

Sindaco Cinquefrondi

 

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed