Settembre 22, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Un enorme incendio manda una nuvola scura su Gerusalemme, annegando le comunità vicine

Un grande incendio è scoppiato fuori Gerusalemme, bruciando centinaia di acri di foresta e mettendo in pericolo le comunità vicine. L’incendio si è diffuso rapidamente a ovest della capitale israeliana a causa delle alte temperature e dei forti venti.

Questo è il più grande incendio degli ultimi anni nelle montagne di Gerusalemme, ha affermato Nissim Toydo, capo dei vigili del fuoco del distretto di Gerusalemme.

L’incendio ha raggiunto la periferia dell’Aidanim Medical Center, un ospedale psichiatrico nelle montagne di Gerusalemme, e tutti i pazienti sono stati evacuati con successo con un veicolo, secondo Khan Radio.

Il ministro della pubblica sicurezza Omar Bar Lev ha detto che tre persone sono scomparse dall’ospedale, ma questo potrebbe essere stato dovuto a un errore di conteggio e la questione è sotto inchiesta.

Una scena dell’incendio di Pete Mir (Credit: Shira Silkoff)
I residenti di Pet Meer, Xalon, Ramat Rasil e Quad Yarim sono stati sfrattati dalle loro case, alcune delle quali hanno preso fuoco.

Idjik Shmuli, un ex ministro del governo che era tra le persone sfrattate, ha condiviso la sua esperienza su Twitter, parlando delle cose che prendi quando hai cinque minuti per impacchettare le cose più importanti. “In un momento orribile come questo, quando un grande incendio minaccia di distruggere e bruciare il centro della tua vita, impari ad apprezzare ancora di più e tieni stretto quello che puoi mettere in valigia in cinque minuti: il tuo compagno e due meravigliosi bambini, tre gatti e qualche emozione da un’intera vita Memorie”, ha scritto.

READ  La bacca d'oro della Pampa Concordia è la star del Cile all'Italian Fruit Show

“Grazie ai nostri vigili del fuoco che hanno combattuto questo incendio per ore, saremo in grado di superarlo in sicurezza”, ha aggiunto.

Il fuoco ha smesso di diffondersi in direzione di Pet Mir, Shoresh e Shua, ma ha continuato a diffondersi verso Suba, Ain Kuba, Ain Rafa e Yarim.

Tre persone hanno ricevuto cure per inalazione di fumo ma non sono state ricoverate in ospedale.

Una panoramica di Pete Mir Fire Smoke da Modi (Credit: Jonah Jeremy Pop)Una panoramica di Pete Mir Fire Smoke da Modi (Credit: Jonah Jeremy Pop)

12 vigili del fuoco insieme a vigili del fuoco di terra hanno lavorato per impedirne la diffusione.

    Una vista del fuoco di Pete Mir da Kilo (Credit: Seth J. Friendsman) Una vista del fuoco di Pete Mir da Kilo (Credit: Seth J. Friendsman)

Il primo ministro Naphtali Bennett ha interrotto una riunione del gabinetto per discutere degli incendi nelle montagne di Gerusalemme.

A seguito delle consultazioni, ha convocato un incontro con il ministro della Difesa Benny Kants, il ministro della Difesa pubblica Omar Bar Lev, il ministro dell’Interno Ilet Shaikh, capo della polizia e dei servizi antincendio e di soccorso, tra gli altri.

Il ministro della Difesa Penny Conts ha ordinato all’IDF di assistere negli sforzi per spegnere l’incendio. La National Operations Room di Homefront è stata aperta per coordinare le varie forze di sicurezza.

READ  Frida Kahlo. Stanno organizzando una mostra delle sue opere a Napoli, Italia