Settembre 21, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Una donna afghana ammette la paura di una “morte lenta nella storia”: video

Un adolescente afghano grida: “A nessuno importa di noi” e un video straziante mostra paura. Terribile governo talebano Garantiranno una “morte lenta nella storia”.

“Non conta perché siamo nati in Afghanistan”. Il giovane Afghanistan non identificato dice Il video, condiviso dalla giornalista e attivista Masih Alinojat, è stato visto più di 1,7 milioni di volte lunedì mattina.

“Non posso fare a meno di piangere. Devo asciugare le lacrime per girare questo video”, dice la donna pettegola che sembra essere seduta in un’auto.

“A nessuno importa di noi. Moriremo lentamente nella storia”, ha detto, finendo con altre lacrime dopo aver detto: “Non è divertente?”

Nel video diffuso venerdì, Alinajat non ha fornito ulteriori dettagli, compreso chi fosse la persona, quanti anni avesse, dove e quando sono stati registrati.

Lo ha descritto come “le lacrime di una donna afghana senza speranza il cui futuro sarà infranto mentre i talebani avanzano nel paese”.

Miliziani talebani pattugliano le strade di Kabul il 16 agosto 2021.
Via Zegeria Hashimi / AFP Getty Images

“Il mio cuore si spezza per le donne afgane”, ha scritto, temendo che i talebani impongano di nuovo la radicale sharia islamica, rubino le loro libertà fondamentali e lascino brutalmente molti indietro.

“Il mondo li ha sconfitti. La storia scriverà questo”, ha detto Alinojat della clip L’autore di “Guida runner” Khalid Hossaini, Ha detto che era “il cuore spezzato” dalla clip.

Durante il loro precedente regime, i talebani vietavano alle donne di lavorare fuori casa o di frequentare la scuola.

Il 16 agosto 2021, le donne hanno cercato di salire a bordo dell'aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul, in Afghanistan, con i loro figli.
“Il mondo ha fallito”, dice la giovane donna in Afghanistan nel suo video.
REUTERS / Stringer
Vengono segnalati i diritti conquistati a fatica di donne e ragazze in Afghanistan "Viene strappato da loro" Dai talebani.
Si dice che i diritti conquistati a fatica delle donne e delle ragazze in Afghanistan siano “tolti loro” dai talebani.
AB / Rahmat Gul

Le donne dovrebbero indossare un burqa e portare con sé un parente maschio ogni volta che escono. Anche i condannati per reati come la prostituzione sono stati lapidati.

READ  L'amministrazione Biden potrebbe costringere le imprese statunitensi ad aiutare a deportare gli afgani

Lo ha detto venerdì il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres “Molto inquietante Con i primi segnali che i talebani stanno imponendo rigide restrizioni ai diritti umani delle donne.

“È molto spaventoso e straziante vedere che vengono loro portati via i diritti conquistati a fatica di donne e ragazze afgane”, ha detto.