Settembre 23, 2021

Corriere Locride

Trova le ultime notizie dal mondo da ogni angolo del mondo su Paper Project

Venezuela: la Russia minaccia di collegare il dialogo in Messico se Alex Saab viene estradato negli Stati Uniti

Nicolas Maduro con Vladimir Putin al Cremlino (Immagine: Reuters)

Dopo Capo Verde Consentire l’estradizione di Alex Saab negli Stati UnitiLa Russia minaccia La condizione del dialogo tra Chavismo e l’opposizione in Messico se il frontman di Nicolas Maduro viene trasferito nel Paese nordamericano.

Il ministero degli Esteri del governo di Vladimir Putin ha dichiarato, in una nota, che “la Russia, in quanto Paese che sostiene il processo negoziale tra il governo del Venezuela e la Piattaforma unita dell’opposizione, invita tutti i membri della comunità internazionale a Contribuire a creare l’ambiente più favorevole e costruttivo attorno al dialogo attualmente in corso a Città del Messico“.

In questo senso, si sono risvegliate alcune azioni di terzi Preoccupazione, che comporta dei rischi Minare la fragile fiducia sviluppato tra le due parti.

Alex Saab
Alex Saab

Il messaggio afferma: “In particolare, vorremmo richiamare l’attenzione ancora una volta La situazione intorno all’inviato speciale del governo venezuelano A. Difficile. Come sapete, nel giugno 2020, è stato arrestato su richiesta degli Stati Uniti dalle forze dell’ordine a Capo Verde. Da allora, Washington ha praticato a forte pressione sulle autorità capoverdiane e sul sistema giudiziario di questo Paese che cercano di estradarlo”.

“Consideriamo il procedimento penale di A. Saab, che ha uno status diplomatico e ha svolto una missione umanitaria, politicamente motivato, ha spiegato il ministero degli Esteri.

In tal senso si sottolinea che “lasciando fuori tra parentesi gli aspetti legali di questo problema, in superficie vi è una chiara proiezione della linea su”picco“Dal caso di A. Saab Sull’attuale processo di dialogo a Città del Messico. Ora, quando questioni importanti vengono discusse in modo oggettivo lì, e questo influenza in un modo o nell’altro la politica degli Stati Uniti nei confronti del Venezuela, Washington sta, infatti, cercando di usare A. Saab come ulteriore pressione sul governo venezuelano. Lo vediamo come un seria minaccia per gli sforzi di entrambe le parti per trovare modi reciprocamente accettabili per il futuro sviluppo di questo Paese”.

READ  Questa città vicino Roma si unisce alla vendita di case a poco più di $ 1 USD in Italia | video

“Affermiamo che solo i venezuelani sono in grado di determinare il proprio destino e sono in grado di superare le differenze che esistono nella società venezuelana nel contesto di un processo politico basato sul rispetto reciproco.. Riteniamo importante dare ai venezuelani l’opportunità di prendere questa decisione da soli. La dichiarazione ha concluso che i tentativi di interferenza distruttiva esterna sono qui inappropriati e la responsabilità delle conseguenze di tali azioni ricadrà su coloro che direttamente o indirettamente le compiono.

Martedì la Corte Costituzionale di Capo Verde ha considerato Passaggio costituzionale di SAAB agli Stati Uniti, richiesto da Washington per Presunto riciclaggio di denaro.

La corte, il più alto organo giudiziario della nazione insulare africana, dove Saab è detenuta dal giugno 2020 su richiesta degli Stati Uniti, ha stabilito,sleale“Il ricorso presentato dalla difesa contro La presunta incostituzionalità della detenzione Dall’uomo d’affari per cercare di fermare la sua estradizione.

La Corte Costituzionale ha pubblicato sul proprio sito ufficiale una sentenza del 194 pagine In esso, ha risposto al ricorso che Saab ha sostenuto, secondo il tribunale, durante il processo di estradizione “Sono state applicate regole incostituzionali”.

La Corte ha raggiunto un accordo con due gradi inferiori, la Corte d’appello di Barlaviento e la High Court of Justice, che aveva già consentito nel 2020 e nel marzo scorso, rispettivamente, l’estradizione del presunto front man nel Paese nordamericano. In pratica, la sentenza TC apre la strada all’estradizione.

Allo stesso modo, la Corte costituzionale ha confermato la posizione del governo capoverdiano, che già lo scorso anno ha dato il suo clamoroso consenso all’estradizione.

READ  L'FMLN afferma che l'arresto di altri ex funzionari è una "caccia all'uomo politica"

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: